“Don Gian…” raccontato da 72 amici

CHIAVARI – “Don Gian è stato un maestro di vita spirituale che ha insegnato la strada dell’ascolto e la strada della presenza”. Nell’incipit dell’omelia pronunciata da Mons. Alberto Maria Careggio, nella messa celebrata a San Giacomo di Rupinaro, si racchiude il ritratto di Don Crovetto. Ma la capacità di attrarre una moltitudine di amici e conoscenti, sarebbe stata nulla, se Don Gian non fosse dotato di una presenza di Dio, che gli veniva dal suo stare in preghiera, accanto a quel focolare a lui tanto caro, dal quale traeva forza e capacità di incontro con il prossimo. In occasione del quinto anniversario dalla morte è stato edito un libro, in cui sono state raccolte 72 testimonianze, alcuni scritti di don Gian, molte foto che ricordano la sua passione per le persone e la natura.

Potrebbero interessarti anche...