Messa per il Beato Antonio Rosmini

CHIAVARI – In questi giorni, la Chiesa ha celebrato la memoria liturgica del Beato Antonio Rosmini, teologo, filosofo e fondatore della Congregazione della Carità. Le suore rosminiane sono presenti in Italia e in diversi paesi del mondo. In Liguria, l’unica loro casa si trova a Chiavari: le suore hanno festeggiato il fondatore alla presenza del Vescovo.

Sacrificio, spendersi per l’altro, cercare il bene: sono alcune tappe sulla lunga strada verso la santità. E’ la riflessione proposta dal Vescovo nella Messa a Casa Rosmini di Chiavari. Ricordando il fondatore dell’Istituto, Mons. Tanasini ha sottolineato che la santità è dono e grazia di Dio e la sua perfezione sta proprio nella carità. Uno stile di vita che può sembrare disprezzabile o debole agli occhi del mondo di oggi. In questo tempo di Quaresima – ha aggiunto il Vescovo – la famiglia rosminiana richiama al vivere con impegno la carità. Nel 190° anniversario dell’Ist. della Carità, le sorelle rosminiane di Chiavari hanno celebrato in questi giorni i primi passi della propria famiglia religiosa. Quest’anno, la comunità ha ricordato il poeta del ‘900 Clemente Rebora, che scrisse poesie ispirate alla devozione rosminiana al Preziosissimo sangue.

Potrebbero interessarti anche...