Solennità di N. S. dell’Orto

apparizione-ns-dellortoCHIAVARI – Un richiamo forte al significato della devozione mariana per la nostra diocesi è stato pronunciato dal vescovo Mons. Alberto Tanasini, in occasione della celebrazione dei primi vespri per la solennità di N. S. dell’Orto. “E’ importante – ha detto il vescovo in Cattedrale a Chiavari – ravvivare la consapevolezza della presenza di Maria tra noi”. La devozione non può ridursi a sentimenti o simbolismo. L’apparizione di Maria ha dato un’impronta a Chiavari, ma la Madonna continua ad essere presente: la prima grazia da chiederle -ha detto Mons. Tanasini- è quella di ravvivare la fede e l’amore per lei. Nell’ora dell’apparizione, avvenuta alle 6 del mattino del 2 luglio, come tradizione, il vescovo ha celebrato in Cattedrale la S. Messa, che ha concluso la notte di adorazione. Facendo riferimento all’icona di N. S. dell’Orto, Mons. Tanasini ha messo in evidenza il gesto doppiamente materno di Maria, che regge il braccio di Gesù Bambino e gli insegna a benedire e che si mostra preoccupata per tutti gli uomini, a lei affidati; poi, ha affermato che la Madonna si muove silenziosamente per le strade di Chiavari.

Potrebbero interessarti anche...