Giubilei sacerdotali a Montallegro

giubilei sacerdotaliMONTALLEGRO – Il presbiterio della Diocesi di Chiavari ha celebrato il Giubileo attraversando la Porta santa al Santuario mariano di Montallegro, e incontrando così l’icona della visitazione, l’immagine di Maria, sollecita. Lo ha ricordato il Vescovo, Alberto Tanasini, nell’omelia della Messa, durante la quale ha ricordato come la Chiesa stia vivendo un tempo di riforma, tanto più autentica ed efficace quanto più si è aperti all’azione dello Spirito. Perchè la prima riforma è quella interiore, ha spiegato Mons. Tanasini, invitando ad essere duttili, liberi, e docili allo Spirito. Riprendendo poi le riflessioni di Papa Francesco nella Messa crismale dello scorso anno, mons. Tanasini ha invitato il presbiterio diocesano a rinnovarsi, di fronte alla stanchezza che talvlta coglie i sacerdoti: a riposare ricreando se stessi e liberandosi da ciò che appesantisce e, in primis, ad abbandonarsi all’amore di Dio, culla autentica del riposo. All’inizio della celebrazione Andrea Costa, della parrocchia di Santa Maria del Campo a Rapallo, è stato ammesso agli ordini sacri. Nel corso della giornata sono stati ricordati, come tradizione, gli anniversari di ordinazione sacerdotale: il 75esimo di don Giuseppe Dallorso, che non ha potuto essere presente alla celebrazione, il 50esimodi don Lelio Roveta e don Luciano Pane, e il 25esimo di don Stefano Giupponi e don Gianluca Trovato.

GUARDA IL SERVIZIO REALIZZATO DA TELEPACE

Potrebbero interessarti anche...