Alla Seac Sub il vescovo in ascolto dei dipendenti e dirigenti

SAN COLOMBANO CERTENOLI – Vivere il Vangelo è, di per sè, una testimonianza, e può cambiare il cuore. Lo ha sottolineato il Vescovo Alberto Tanasini celebrando la Messa alla Seac sub di San Colombano. Descrivendo alcune delle vicende raccontate negli Atti delo Apostoli, il pastore della Diocesi ha sottolineato come l’onestà di Paolo e Barnaba, che non sfuggono ai loro carcerieri sebbene le circostanze li mettano in condizione di farlo, diventi fonte di conversione per chi è testimone della loro condotta. E’ il miracolo dell’onestà, ha osservato mons. Tanasini, un evento che appare raro, soprattutto oggi.

La fedeltà al Vangelo diventa anche possibilità per uno sguardo diverso sull’esperienza più dolorosa della vita, quella del distacco: il Vescovo ne ha parlato in riferimento al brano evangelico proposto dalla liturgia del giorno. Di fronte ai distacchi, ha osservato il Pastore della Diocesi, il nostro sentimento si ferma alla perdita e non alimenta più la domanda sul dopo, sull’eternità, sulla fine dell’esistenza terrena

Potrebbero interessarti anche...