Il presbitero è colui che risponde alla domanda: mi ami tu?

CHIAVARI – Nella Solennità di Pentecoste la nostra chiesa diocesana ha accolto il dono di un nuovo sacerdote: il Vescovo ha ordinato presbitero don Alessandro Cavallo, della parrocchia di San Pietro di Novella a Rapallo. Mons. Tanasini ha ripetuto nell’omelia la domanda di Cristo “Mi ami tu?” e ha sottolineato che nella chiesa prima delle regole, dei ruoli, dei compiti c’è la risposta a questa domanda. Infine, ha invitato a pregare per il dono di nuove vocazioni.

Alessandro Cavallo è stato ordinato sacerdote in una Cattedrale gremita, in un raccoglimento composto, nel corso di una celebrazione semplice ed essenziale. Un po’ come il giovane sacerdote, di poche ma efficaci parole, fedele nelle amicizie, radicato nella storia familiare e di fede che ha generato la sua vocazione.
Il Vescovo Alberto Tanasini ha ricordato nell’omelia questa essenziale verità, che la Chiesa ed il presbiterato sono generati appunto dalla risposta alla domanda di Cristo: Mi ami tu? Nella Solennità di Pentecoste, la riflessione del Pastore della Diocesi ha insistito sul potere trasformante dello Spirito, e sul dono di un nuovo sacerdote per la Diocesi. Il Vescovo, a conclusione della celebrazione, ha chiesto a tutti i fedeli di pregare per il dono di nuove vocazioni. Ad accompagnare don Alessandro in questa giornata la famiglia, il papà Angelo, la mamma Giuliana, i fratelli e i nipotini, e tanti amici

Fra gli amici, alcuni ragazzi speciali, amici da anni ormai

Ogni volto incontrato, nel movimento di Comunione e Liberazione, nel servizio alle parrocchie,, nell’amicizia semplice di questi anni, sarà ora un aiuto inestimabile per il cammino nel sacerdozio

Potrebbero interessarti anche...