In festa la comunità degli scolopi per i 70 anni di sacerdozio di Padre Olivo

CHIAVARI – Una grande manifestazione di affetto è stata riservata a padre Olivo Pallanch, che ha festeggiato il settantesimo anniversario di ordinazione sacerdotale nella chiesetta dei padri Scolopi di Via Rivarola a Chiavari. La Messa è stata presieduta dal Vescovo, e concelebrata da diversi confratelli.

In un’epoca in cui il cristianesimo è interiorizzato, e si dice: “Credo, ma non ho bisogno dei ministri di Dio”, la fedeltà di un religioso che ha dedicato tutta la sua vita a sostegno dei giovani, dei più fragili, e dei più deboli, è una testimonianza di fronte a cui l’unica parola possibile è “Grazie”.
E il “Grazie” di tanti amici è risuonato nella chiesa dei Padri Scolopi a Chiavari, in occasione della celebrazione eucaristica presieduta dal Vescovo Alberto Tanasini per i 70 anni di ordinazione sacerdotale di Padre Olivo Pallanch, 94 anni portati splendidamente, dal 2003 anima della chiesetta di Via Rivarola, punto di riferimento per laici, sacerdoti e religiosi di Chiavari e non solo per la celebrazione del sacramento della Riconciliazione e dell’Eucarestia.
Padre Olivo, ordinato il 29 giugno del 1949, ha svolto il suo apostolato prima a Savona e poi a Roma, e, successivamente, a Milano per ben 33 anni, prendendosi cura dell’educazione dei figli delle famiglie operaie della periferia. E’ stato poi in alcune parrocchie genovesi, fra cui quella di Cornigliano, dove è stato punto di riferimento sia per la celebrazione dei sacramenti che per la pastorale, ma, soprattutto, per la cura delle anime in cerca di confronto e conforto.
Mons. Tanasini ha legato la riflessione alla Solennità dei santi Pietro e Paolo, invitando a riconoscere in Pietro, e, dunque, nei ministri della Chiesa, la roccia che rappresenta Cristo

Di qui, il sentimento di gratitudine per la missione che padre Olivo ancora oggi svolge per la chiesa diocesana

Quando si gusta la gioia di essere afferrati da Cristo, si riscopre in maniera sempre nuova la vocazione sacerdotale e religiosa, ha detto padre Olivo al termine della celebrazione della Messa

Per padre Olivo da parte del Vescovo il dono del libro regalato a tutti i sacerdoti della Diocesi che hanno festeggiato quest’anno gli anniversari di ordinazione presbiterale; e da parte dei confratelli una immagine mariana, e la benedizione del santo Padre.

Potrebbero interessarti anche...