Mons. Tanasini: un orgoglio per la diocesi custodire don Nicola

CHIAVARI – E’ stato un orgoglio per il presbiterio di Chiavari custodire don Nicola: è stato un orgoglio poter fare affidamento sulla sua estrema lucidità.
Lo ha sottolineato il Vescovo di Chiavari, mons. Alberto Tanasini, nella Cattedrale di Nostra Signora dell’Orto, presiedendo la S. Messa funebre per don Nicola Tiscornia, il decano dei sacerdoti della Diocesi. Nella sua omelia, mons. Tanasini ha voluto svelare un particolare, non secondario, degli ultimi anni di vita di don Tiscornia, e lo ha fatto, non solo perché lui stesso non ne faceva mistero con gli altri, ma anche e soprattutto come spunto di riflessione per i giovani preti. Don Nicola ha vissuto diversi momenti di fatica negli ultimi anni della sua esistenza: era angustiato, ha sottolineato il Vescovo, aveva molte preoccupazioni e rimorsi. Due sono state le strade attraverso le quali ha ritrovato la serenità e la pace, e, in definitiva, ha ritrovato se stesso: la fraternità sacerdotale e la maternità della Chiesa, attraverso il suo Vescovo. Mons. Tanasini ha posto l’accento sull’importanza dell’affidarsi alla misericordia di Dio, attraverso la Chiesa, per la vita sacerdotale, e per l’esistenza di ciascuno

Potrebbero interessarti anche...