Borzonasca ha rinnovato la devozione al Santissimo Crocifisso

BORZONASCA – Borzonasca ha rinnovato la devozione al Santissimo Crocifisso, profondamente radicata nella vita della comunità. Mons. Alberto Tanasini ha celebrato l’Eucarestia nella chiesa parrocchiale intitolata a San Bartolomeo, che custodisce la preziosa reliquia giunta in paese nel 1600.

Borzonasca volge spontaneamente gli occhi al Crocifisso, cuore della vita della comunità parrocchiale.
Nel giorno della memoria liturgia della Esaltazione della Santa Croce, Mons. Tanasini lo ha ricordato celebrando l’Eucarestia in occasione della Solennità del santissimo Crocifisso, invitando a porre la devozione alla croce al centro dei rapporti, fra le generazioni, ma anche fra le persone
Per Borzonasca la solennità del Crocifisso è un momento estremamente importante, che manifesta fede e devozione autentica. Lo ha confermato il parroco, don Daniele Beronio, che ha vissuto per la prima volta questo appuntamento con i fedeli della Valle Sturla.
La chiesa parrocchiale di Borzonasca, intitolata a S. Bartolomeo, è stata elevata alla dignità di santuario del SS. Crocifisso nel 1942. La reliquia venne trasferita nel 1600 dall’Abbazia di Borzone all’oratorio dei Santi Giacomo e Filippo. Nel 1811, a seguito della soppressione napoleonica dell’oratorio, la venerata effigie venne trasportata nella chiesa parrocchiale, dove è stata posta sull’altare maggiore.

Potrebbero interessarti anche...