Pranzo con i senza fissa dimora al Chiarella

CHIAVARI – Riapre a ottobre il dormitorio del Centro Chiarella di Chiavari. Casa Maria Teresa Bruzzone è pronta ad ospitare i senza fissa dimora forte dell’esperienza positiva di questi anni. Le modalità non cambiano: Caritas e Centro d’Ascolto fanno un primo filtro, le persone vengono portate al dormitorio ogni sera, qui trovano un ristoro, possono lavarsi, lasciare i vestiti sporchi e trovare un letto caldo. Un’opera che nel tempo ha raccolto la solidarietà di molti. Parlare di dormitorio è riduttivo: in realtà è un luogo di incontro. Qui è possibile guardare negli occhi chi è finito sulla strada sotto i colpi della vita. Un’esperienza formativa per i volontari e di dignità per chi è accolto. Del tema si è parlato stamani in occasione del pranzo con i senza fissa dimora, all’esterno del Chiarella, per i 73 anni del Villaggio del Ragazzo.

Potrebbero interessarti anche...