Ingresso di don Pendola a San Paolo in Pila

SESTRI LEVANTE –  Una chiesa gremita per accogliere il nuovo parroco. Le comunità di S. Paolo in Pila e S. Margherita di Fossa Lupara si sono raccolte per l’ingresso di don Massimiliano Pendola. Numerosi anche i giovani e gli adulti arrivati dalle parrocchie di Moneglia, in cui don Massimiliano ha lasciato un bel ricordo. La messa è stata presieduta da Mons. Alberto Tanasini che ha sottolineato l’importanza della figura del parroco, colui che testimonia cristo e si impegna a dare testimonianza di Cristo. Ha anche ricordato l’importanza di affidarsi pienamente e senza pretese al Signore. Grande emozione per il nuovo parroco che ha ripreso il vangelo del giorno e l’invito ad essere servi inutili del signore così come Cristo ci chiede di essere. La fede non si costruisce, ma si riceve. Così le comunità che accolgono il nuovo parroco si affidano a lui per iniziare un cammino insieme, consapevoli che ci sia molto da fare.

Potrebbero interessarti anche...