Il Papa telefona a don Sapia: pregate per me

SESTRI LEVANTE –  Papa Francesco ha telefonato a don Mauro Sapia, il parroco di San Bartolomeo della Ginestra. E sarà anche vero che il Papa sorprende sempre con i suoi gesti, ma è anche vero che un dono del genere è stato inaspettato e carico di sorpresa. Il Papa aveva ricevuto il mese scorso l’icona mariana di Nostra Signora del Soccorso a cui la comunità è estremamente legata da don Florence, viceparroco di San Bartolomeo, in occasione della visita compiuta da un delegazione di sacerdoti e amministratori locali, che, circa un mese fa, ha disputato a Roma la partita di solidarietà contro una rappresentativa di dipendenti vaticani.  Due giorni dopo, il 12 settembre, è arrivata a sorpresa la telefonata del Santo Padre, che ha ringraziato del dono ricevuto e ha chiesto notizie delle comunità di San Bartolomeo e di San Pietro. Papa Francesco ha rinnovato l’invito che ripete spesso, quello a pregare per lui

Don Mauro Sapia ha condiviso con il Vescovo Mons. Tanasini il desiderio di condividere la gioia per il dono della telefonata con i fedeli in occasione della festa di Nostra Signora del Soccorso, quando tutta la comunità, tradizionalmente, si raduna con grande fede. Ieri, dunque, l’annuncio durante le celebrazioni, presiedute da Mons. Diego Coletti, Vescovo emerito di Como, che per anni ha trascorso periodi di riposo proprio a San Bartolomeo. In questo senso particolarmente significativa è stata la lettura del Vangelo delle nozze di Cana.

Potrebbero interessarti anche...