Solennità di tutti i Santi

CHIAVARI – Nella Cattedrale di N. S. dell’Orto a Chiavari il vescovo ha presieduto la Messa nella solennità di Tutti i Santi. Partendo dall’immagine richiamata da Giovanni, che ritrae Dio attorniato da una schiera di persone, Mons. Tanasini ha sviluppato una riflessione, concentrando l’attenzione sulla comunione che esiste tra chi ci ha preceduto in paradiso e tutti i figli di Dio sulla terra. Un intreccio tra l’amore dei nostri cari e quello misericordioso del Padre.

La visione di Giovanni, narrata nelle scritture, ci apre una finestra sul cielo e ci fa vedere una realtà popolata. Dio non è solo, isolato, ma circondato da una schiera immensa di persone. E’ da questa immagine che parte la riflessione di Mons. Alberto Tanasini, nella messa presieduta in Cattedrale per la solennità di tutti i santi. Questa visione ci dice la forza e l’impegno dei santi.
Sono persone segnate dal nome di Dio, ma non sono separate da noi, ha spiegato il vescovo. C’è una comunione profonda tra noi e loro – ha poi proseguito, utilizzando l’immagine di una competizione all’interno di uno stadio. I Santi intercedono per noi in quel grande mistero in cui l’amore di tanti si incontra con l’amore misericordioso di Dio. Questa comunione, ha proseguito Mons. Tanasini, è una certezza che nasce dal fatto che noi siamo figli di Dio. Anche noi abbiamo parte di quella gloria che ci attrae e ci richiama.

Potrebbero interessarti anche...