Aperta la visita pastorale a Lavagna

LAVAGNA –  Il maltempo non ha scoraggiato i fedeli che hanno preso parte alla celebrazione di apertura della visita pastorale all’ambito di Lavagna. Il cammino è iniziato dalla Basilica di Santo Stefano, dove Mons. Alberto Tanasini ha presieduto l’Eucaristia. Il Vangelo domenicale portava all’attenzione la figura di Zaccheo, un uomo incallito nel fare del male, che, tuttavia, desidera vedere Gesù e per far questo sale su una pianta di sicomoro. E’ a quel punto che il maestro lo guarda e, chiamandolo per nome gli dice “scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua”. Il Signore, ha spiegato il vescovo, fa questo con ciascuno di noi. Spetta a noi accoglierlo e saper cambiare la nostra vita da questo incontro. Quindi Mons. Tanasini ha sottolineato gli scopi principali della visita pastorale, in cui in vescovo avrà l’opportunità di constatare il cammino di comunione avviato da tutte le parrocchie lavagnesi. Nella settimana che il vescovo trascorrerà a Lavagna, incontrerà operatori pastorali, sacerdoti, realtà impegnate nel sociale, giovani e adulti. Mons. Tanasini ha quindi sottolineato l’importanza del laicato. Infine il richiamo all’Eucaristia, dove si compie e dalla quale parte ogni forma di comunione.

Potrebbero interessarti anche...