Catechesi del vescovo alla città di Lavagna

LAVAGNA – Anche se può sembrare contraddittorio, quella di Gesù è una legge di libertà. Al Santuario del Carmine, il Vescovo riflette sul discorso della Montagna, dove Gesù detta lo stile di vita del discepolo. Oggi, spiega, la libertà è vista come ricerca della propria affermazione. È la legge dell’io fondata su una società liquida, dove c’è solo ciò che piace e gratifica, non ci sono più valori condivisi o un vero impegno in qualcosa di concreto.
In questa visione individualista, prosegue Mons. Tanasini, la burocrazia sembra il giusto antidoto. Fare leggi, sempre più leggi – che verranno però aggirate – piuttosto che convergere sui valori. Ecco la casa sulla sabbia che porta alla violenza: se posso fare ciò che voglio, perché non posso essere violento? chiede il Vescovo. Gesù, invece, è il vero fondamento di libertà. La catechesi è stata apprezzata dai fedeli presenti in chiesa. La visita pastorale che il Vescovo sta compiendo all’ambito di Lavagna si conferma un dono le parrocchie e stimolo per un nuovo slancio.

Potrebbero interessarti anche...