Dialogo interreligioso: convegno a Chiavari

CHIAVARI – La fede non può essere ridotta ad un pacchetto di definizioni dogmatiche. Farlo, sarebbe come mettersi Dio in tasca. È quanto è emerso al convegno sul dialogo interreligioso che si è svolto stamani a Chiavari. L’importanza del camminare insieme, dunque, oggi è la sfida primaria della Chiesa. Il dialogo è la carta d’identità dell’uomo di fede, ha ribadito il teologo Brunetto Salvarani. Questo non vuol dire cambiare il proprio credo perché lo scopo finale non è la fusione ma il reciproco arricchimento. Da tempo, come dimostra anche il convegno di questa mattina,
la Diocesi cammina lungo la strada del dialogo e della conoscenza con le altre religioni.

Potrebbero interessarti anche...