Festeggiato il decennale dell’ascensore a Montallegro

MONTALLEGRO – Dieci anni fa c’era la neve: un segno che è stato di buon auspicio, ha ricordato il Vescovo nel decennale dell’ascensore di Montallegro. Uno strumento che ha restituito il Santuario a tante persone con difficoltà motorie, anziani, invalidi e disabili. Per questo, ha detto il rettore, non è banale fare festa per i dieci anni dell’ascensore, della cui presenza – oggi – raccogliamo i frutti. Quando suona il campanello, un volontario aziona l’ascensore. Qualcuno chiede di salire, qualcuno è pronto ad accoglierlo: sempre con il sorriso e con una buona parola. Così operano i numerosi volontari del Santuario.
Nell’omelia, Mons. Alberto Tanasini ha ricordato che Gesù è venuto non per giudicare ma per salvare, è un Messia diverso, anche se oggi molti ne cercano un altro. Natale però per tutti è un giorno di bontà e di luce.

Potrebbero interessarti anche...