Preghiera del vescovo al cimitero di Chiavari

CHIAVARI – Un gesto a nome di tutti coloro che vivono la sofferenza di dover salutare i propri parenti, amici e conoscenti senza poterli accompagnare alla loro ultima dimora terrena, in attesa della resurrezione. E’ quello che il Vescovo mons. Alberto Tanasini, ha compiuto questa mattina recandosi davanti ai cancelli del cimitero monumentale di Chiavari, aperto per l’occasione. Alla presenza del sindaco e accompagnato dai sacerdoti della parrocchia di Ri Basso, Mons. Tanasini in comunione con i fedeli della Diocesi e di tutte le diocesi italiane, ha pregato per tutti i morti di questa pandemia, in particolare per quelli che sono spirati da soli senza nessuno accanto e senza il conforto dei sacramenti. Durante la recita dell’Eterno Riposo sono stati deposti all’ingresso un mazzo di fiori e una luce segno di Gesù Risorto. La preghiera del Padre Nostro poi è andata a tutti i malati e al personale sanitario, coloro che combattono la malattia negli ospedali, e per i governanti che stanno assicurando la cura della salute pubblica. Al termine la benedizione.

Potrebbero interessarti anche...