Pellegrinaggio degli ammalati all’altare di N. S. dell’Orto

CHIAVARI – Sono i più piccoli coloro che possono ascoltare davvero e comprendere la Parola di Dio: chi ha il cuore libero e chi desidera la verità, ad esempio. Nella Messa in Cattedrale, il Vescovo ricorda gli umili, i poveri in spirito, coloro che piangono o che affrontano la sofferenza del cuore. Mons. Alberto Tanasini inserisce anche gli ammalati. “Pensiamo che i malati abbiano perso tutto, invece si affidano a Dio”.  Il Vescovo ricorda le parole di Gesù: venite a me voi tutti che siete affaticati ed oppressi, e ricorda che l’intenzione del Signore è di dare sollievo, amore, comprensione e misericordia. Quanto è lontana l’idea di un Padre irato e giustiziere, dice ancora il pastore della Diocesi. Una lezione che Maria ha imparato subito e oggi siamo davanti a lei per chiedere che ci aiuti a portare il giogo.

Potrebbero interessarti anche...