L’addio di Lumarzo a Don Motti: una vita spesa per gli ultimi

LUMARZO – E’ stato celebrato nel santuario di N. S. del Bosco a Pannesi di Lumarzo il funerale di don Pier Giorgio Motti, sacerdote diocesano scomparso improvvisamente all’età di 68 anni. La celebrazione è stata presieduta dal Vescovo Alberto Tanasini. Per 20 anni Parroco a Lumarzo è stato salutato con affetto dai parrocchiani.

Lo chiamavano semplicemente PG ed era il loro punto riferimento: i parrocchiani hanno salutato don Pier Giorgio Motti al Santuario di Ns. del Bosco a Pannesi di Lumarzo. Un sacerdote dal cuore semplice, vicino ai più piccoli. Nell’omelia del funerale, il Vescovo ha ricordato il suo carisma, quello di consacrato dedicato ai malati, agli ultimi.

Non ci hai mai lasciato soli, ha detto una parrocchiana al termine della celebrazione leggendo commossa una lettera. Una vita insieme, ha proseguito, ricordando i vent’anni di presenza di don Motti a Lumarzo, che ha riguardato tanti momenti della vita della parrocchia, l’amore per gli animali, la passione del sacerdote per il calcio. Un uomo semplice e riservato don Motti ma con un forte senso di fraternità. Una forza della natura, tanto da poter dire:

La morte di don Pier Giorgio Motti è avvenuta nel silenzio della notte, all’improvviso. Il Vescovo ha ricordato che è proprio vero che bisogna essere pronti all’ora in cui il Signore viene e ci chiama a sè. Ci hai lasciato tutti col cuore dolorante, ha quindi concluso la parrocchiana al termine del funerale,

L’addio di Lumarzo a don Pier Giorgio Motti, il sacerdote scomparso nella notte tra sabato e domenica. Una vita per gli ultimi – ha ricordato il Vescovo. Ti abbiamo sempre voluto bene, il saluto dei parrocchiani.

Potrebbero interessarti anche...