Funerale di don Balzarini: assetato di Dio come uomo, educatore, prete

DIOCESI – È stato celebrato in Cattedrale a Chiavari il funerale di don Guido Balzarini, il sacerdote scomparso venerdì a 89 anni. Originario del piacentino, pur essendo incardinato nella Diocesi di Piacenza Bobbio ha svolto il suo servizio pastorale nel nostro territorio. Mons. Gianni Ambrosio ha messo in luce le grandi qualità umane di don Balzarini.

È stato assetato di Dio, don Guido Balzarini, come uomo, educatore e prete. Lo ha sottolineato il Vescovo emerito di Piacenza-Bobbio Mons. Gianni Ambrosio. La sua era una sete personale, ma era attento anche a quella degli altri. Andava incontro a tutti e non dimenticava chi era in difficoltà. Mons. Ambrosio ha sottolinea di don Balzarini la sua fede sincera e la sua umanità gioiosa.

Ordinato a Bobbio nel 1954, fu subito Parroco a Torrio, un territorio con poche comodità ma di cui il giovane Balzarini si prese cura con impegno e sacrificio. Laureato in storia e filosofia a Genova, insegnò queste materie prima a Pallanza sul lago Maggiore fino al 1972, poi a Piacenza fino al 75 e infine a Chiavari al Liceo Delpino dove rimarrà per sedici anni, fino al pensionamento. Originario di Ottone, nel piacentino, è sempre rimasto in Diocesi a Chiavari aiutando come poteva. Consulente ecclesiastico del CIF e dell’UCIM, da dieci anni era alla Casa del Clero, dove si è spento.

Potrebbero interessarti anche...