La “nazionale” di Mons. Tanasini: 22 sacerdoti che hanno conosciuto e creduto all’amore

DIOCESI – Non ha temuto il confronto con la nazionale di calcio, Mons. Alberto Tanasini che, proprio nella serata di esordio degli azzurri agli europei, ha radunato attorno a sé la sua nazionale personale. 22 preti ordinati nei 17 anni di episcopato a Chiavari, con una differenza sostanziale rispetto ai 22 di Mancini: una squadra di soli titolari. Affianco a loro i veterani, che non hanno voluto mancare a questa occasione speciale di ringraziamento per il bene e la paternità loro manifestata dal pastore della diocesi. La sintesi di tutti i sentimenti di affetto e di grazie è stata raccolta in un album fotografico e in un quadro in cui il motto episcopale di Mons. Tanasini “Cognovimus et credidimus caritati” ha preso i volti di giovani sacerdoti che hanno conosciuto e creduto all’amore.

L’affetto e l’abbraccio della diocesi si è manifestato attraverso tanti scritti e tanti volti, molti presenti in Cattedrale. Rappresentanti del mondo civile, della politica, del sociale.

Potrebbero interessarti anche...