Festa di S. Girolamo alla Cervara. Devasini: l’ascolto apre alla condivisione

SANTA MARGHERITA LIGURE – Nella memoria liturgica di San Girolamo, l’Abbazia della Cervara a Santa Margherita Ligure ha ospitato la Celebrazione eucaristica presieduta dal Vescovo diocesano. “L’ascolto della Parola di Dio forma la vita del cristiano aprendola alla condivisione”: così monsignor Devasini che al termine della Messa ha visitato per la prima volta il complesso monumentale.

Un luogo nel quale storia, arte e fede si fondono, consegnando un patrimonio di bellezza e spiritualità unico nel suo genere.
L’Abbazia di San Girolamo della Cervara si conferma per l’intero levante ligure un punto di eccellenza. Non solo per l’incantevole posizione di questo monastero benedettino fondato nel 1361, ma anche per il contributo offerto dai monaci per la diffusione della fede e della cultura. Negli anni la Cervara aprì le porte, tra gli altri, a Petrarca, Santa Caterina da Siena, Papa Gregorio XI, Francesco I Re di Francia che qui fu prigioniero. Oggi la proprietà del monastero è privata, ma sono possibili le visite al pubblico. Nel giorno dedicato a San Girolamo, dottore della Chiesa passato alla storia per la traduzione della Bibbia in lingua latina, la Messa presieduta dal Vescovo Devasini e concelebrata da numerosi sacerdoti è stata l’occasione per una riflessione sull’importanza dell’ascolto della Parola di Dio nella vita del credente. Accostarsi alla Parola fa di tanti individui un popolo, ha detto il Vescovo. Nella sua parola il Signore si fa presente, ferisce il cuore dell’uomo. E se l’ultima parola di fronte al nostro peccato è quella della misericordia, l’apertura al povero diventa segno di un ascolto attento.

la festa non è vera, piena, se non è condivisa.. profonda.

Proprio per questo le offerte raccolte alla Cervara durante le Celebrazioni estive sono state donate alla mensa dei poveri gestita dai frati cappuccini di Santa Margherita Ligure.

Potrebbero interessarti anche...