Solennità di Tutti i Santi, Devasini: la Santità non è privilegio per pochi.

DIOCESI – La santità non è un privilegio per pochi: a ricordarlo il vescovo Giampio Devasini nella messa presieduta in Cattedrale a Chiavari nel giorno di tutti i Santi. Giovanni, nella prima lettura, parla di una immensa moltitudine “che nessuno poteva contare”, di ogni nazione, tribù, popolo e lingua. Santi, ha spiegato Mons. Devasini, sono coloro che vivono le beatitudini: i poveri in spirito, che si affidano a Dio, coloro che sono nel pianto, che vivono la sofferenza con la luce della speranza. I miti che, ha sottolineato il vescovo, non sono deboli, ma coloro che affrontano la vita senza arroganza, senza violenza. Chi cerca la giustizia, che è alla base della santità, così come la misericordia. I puri di cuore, che non si abbassano sotto il peso del loro errori, gli operatori di pace, capaci di disturbare la falsa pace che è il quieto vivere; i perseguitati a causa della giustizia, la cui vita eterna non sarà solo la ricompensa per il bene compiuto, ma anche riscatto per le ingiustizie sopportate con pazienza.

Potrebbero interessarti anche...