Incontro dei responsabili della pastorale della salute delle diocesi liguri

CHIAVARI – La pandemia ha cambiato il mondo della sanità: per chi ci lavora e per gli utenti. La sfida, ora, è quella di portare un nuova proposta di sistema che abbia al centro le persone. Questo è emerso nei due incontri che hanno scandito la visita a Chiavari di Mons. Angelelli responsabile CEI per la pastorale della Salute. Un primo passo – così come detto nell’incontro con i responsabili per la pastorale della salute delle diocesi liguri – è quello di elaborazione del lutto. Per questo le risposte devono passare dalla cura delle relazioni e in sintesi delle persone. Attenzioni non solo per chi è malato e si rivolge alle strutture, ma anche per chi ci lavora. In quest’ottica l’incontro “prendersi cura di chi cura” , organizzato all’interno del 75^ anniversario del Villaggio del Ragazzo, ha evidenziato alcuni punti fondamentali. Dimensione organizzativa e di cura devono essere conciliate, avendo ben chiara quale sia la priorità.

 

 

Potrebbero interessarti anche...