Si apre il processo diocesano di beatificazione di Albino Badinelli

DIOCESI – Sabato 26 febbraio, nella Cattedrale di N. S. dell’Orto a Chiavari, dalle 16.30 si terrà il primo atto della fase diocesana del processo di beatificazione e canonizzazione del servo di Dio Albino Badinelli. Il rito sarà presieduto dal vescovo Giampio Devasini. Sarà presente l’arcivescovo ordinario militare per l’Italia mons. Santo Marcianò e il vescovo emerito di Chiavari, mons. Alberto Tanasini. Al momento è annunciata la presenza delle massime autorità dell’arma dei carabinieri e diversi esponenti del mondo politico locale.
Dopo la lettura della biografia di Albino Badinelli, l’ascolto del Vangelo e l’invocazione allo Spirito Santo. Tutti coloro che a vario titolo lavoreranno al processo presteranno giuramento. Il tribunale è composto dal canonico Mario Ostigoni (Giudice delegato dal Vescovo), da monsignor Enrico Bacigalupo (Promotore di Giustizia) e da don Simone Garibaldi (Notaio). La causa sarà seguita dal Postulatore don Luca Sardella e dal Vice-postulatore, l’avvocato Nicola Orecchia. Il Comitato Albino Badinelli, è presieduto da don Tommaso Mazza, promuoverà i lavori nel ruolo di “attore”.
Sabato pomeriggio interverrà in Cattedrale la sorella di Albino, Agnese Badinelli, che con i suoi 97 anni è rimasta l’ultima parente stretta del Servo di Dio.

Potrebbero interessarti anche...