Giovedì Santo, Devasini celebra il rito in Coena Domini, nella casa circondariale di Chiavari

CHIAVARI – Il rito del giovedì santo è stato presieduto dal vescovo Giampio Devasini nella casa Circondariale di Chiavari. E’ la prima volta che il vescovo di Chiavari per la Messa in Coena Domini e la lavanda dei piedi. Un segno di vicinanza che il pastore della diocesi ha voluto dimostrare alle persone detenute, in uno dei momenti più intensi della settimana santa. Erano presenti circa 25 persone, le volontarie della Caritas e la direttrice del carcere che hanno partecipato alla funzione. Nell’omelia ha ricordato il senso del gesto della lavanda dei piedi, un modo con cui Gesù ha mostrato ai discepoli l’importanza del mettersi a servizio per gli altri. Diversamente dalla consacrazione del pane e del vino, un simbolo dell’ultima cena che è diventato parte integrante della messa e sacramento, la lavanda dei piedi è rimasta una sorta di stile di vita. Un appuntamento molto atteso e partecipato, che è stato preparato nelle settimane precedenti dai detenuti insieme ai volontari della Caritas.

Potrebbero interessarti anche...