Il vescovo “accende” la sparata del panegirico

RAPALLO – La tradizione a Rapallo quest’anno è stata rispettata appieno. Dopo la celebrazione eucaristica nella Basilica, i presenti si sono trasferiti sul lungomare per la tradizionale sparata del panegirico. L’allestimento del mortaretti, oltre 7000, è stato curato dal Sestiere Borzoli. Ad appiccare la miccia che ha dato il via alle esplosioni è stato il vescovo Devasini, dinnanzi ad un folto pubblico assiepato sul lungomare rapallese.

Potrebbero interessarti anche...