Il rito della Via Crucis

via crucis acrDIOCESI – La Via Crucis dei ragazzi, organizzata dall’Azione Cattolica, è appuntamento fisso nella mattina del Venerdì Santo: quest’anno il rito si è svolto a S. Margherita L.: circa 700 bambini hanno attraversato la cittadina rivierasca, riflettendo sull’ingresso di Gesù a Gerusalemme, sull’Ultima Cena, sulla preghiera nel Getsemani, sulla condanna di Pilato e sulla morte in Croce. Poi, sul piazzale della chiesa di S. Giacomo di Corte, il Vescovo ha proposto una breve riflessione ai ragazzi, rispondendo alla domanda: come si fa a perdonare? In serata, il vescovo ha presieduto la Via Crucis a Chiavari, che ha preso il via dalla chiesa di S. Giacomo di Rupinaro, ha attraversato il caruggio ed è giunta nella Cattedrale di N. S. dell’Orto. La riflessione del vescovo si è incentrata sul tema della misericordia, sottolineato continuamente dal Papa: “il mondo ha bisogno di misericordia -ha ripetuto Mons. Tanasini-; la misericordia è figlia della carità, di quella carità che si vive davanti alla miseria; oggi si tende a pensare che non si può sbagliare; la risposta invece è il perdono”.

Potrebbero interessarti anche...