N. S. di Montallegro

rapallo-vescovo-basilicaRAPALLO – Nella mattinata del 2 luglio il vescovo diocesano ha presieduto la Santa Messa nella Basilica dei Santi Gervasio e Protasio a Rapallo, in occasione delle festività patronali per N. S. di Montallegro, co-patrona della Diocesi. Maria è riferimento e identità della città di Rapallo, ha spiegato il vescovo ricordando che con l’apparizione sul Monte Allegro la Vergine ha voluto dire: “Sono con voi”. Ma questo legame con Maria c’è ancora oggi?, ha chiesto Mons. Tanasini. Sono tanti i riferimenti al Vangelo che si possono fare per essere coerenti con l’identità che Maria vuol condividere con Rapallo. L’attenzione agli ultimi, il rispetto della famiglia e della vita nascente, la solidarietà e la concordia, l’abbandonare gli interessi personali. Parole forti quelle del Vescovo che hanno toccato il cuore dei presenti e che apre un fronte di riflessione per la chiesa e la società civile rapallese.

Potrebbero interessarti anche...