Madonna del Buon Viaggio a Riva T.

madonna del buon viaggio rivaRIVA TRIGOSO – I viaggi drammatici nel mar Mediterraneo chiamano in causa l’atteggiamento dei cristiani: nella festa della Madonna del Buon Viaggio a Riva T. il vescovo Alberto Tanasini ha detto: “sono convinto che chi ha il cuore aperto non fa distinzione tra italiani e stranieri”. Il buon viaggio è quello per cui pregano e ringraziano i marinai e i pescatori a Riva T. nella festa di N. S. Assunta. Maria, che, pur trovandosi in gravidanza, non esitò a viaggiare per visitare la cugina Elisabetta prossima al parto, nel canto del Magnificat ricorda che Dio ha uno sguardo privilegiato per gli umili. Assumendo questo atteggiamento, i Cristiani -ha rimarcato Mons. Alberto Tanasini nell’omelia-, devono guardare con cuore aperto chi affronta oggi viaggi drammatici per cercare liberazione dalla guerra, dalla persecuzione, dalla libertà. Per la prima volta la comunità parrocchiale di Riva T. ha celebrato la festa patronale, senza il parroco storico, Don Antonio Pessagno, scomparso il 4 febbraio. Nella chiesa di S. Pietro, che aveva retto per 51 anni, aveva celebrato la Messa l’anno scorso per la Madonna del Buon Viaggio.

Potrebbero interessarti anche...