Messa per gli ammalati in ospedale

MESSA AMMALATI OSPEDALE SESTRISESTRI LEVANTE – La prova, il dolore, la soffernza, non sono l’assenza di Dio. Non sono un castigo, una punizione. Mons. Alberto Tanasini ha tratto spunto dal Vangelo della seconda domenica di Quaresima per proporre questa riflessione agli ammalati e al personale dell’Ospedale di Sestri Levante, celebrando l’Eucarestia nella cappella del polo ospedaliero. La malattia è una prova, ha spiegato il Vescovo, che spesso aiuta a riprendere consapevolezza di sè. E’ una occasione di conversione, per cambiare viita, per ritrovare il senso dell’esistenza. Con i tempi che Dio conosce, ha poi aggiunto Mons. Tanasini, perchè la pazienza di Dio, segno della Sua misericordia, arriva anche fino all’ultimo istante dell’esistenza umana. In tutto questo, ha concluso il Vescovo, occorre tenere ben presente ogni beneficio che Dio riserva all’uomo. La celebrazione dell’Eucarestia in questo Anno della misericordia è giunta a coronamento di un percorso di vicinanza e incontro che il Vescovo ha condotto, accostandosi agli operatori, al personale e ai pazienti delle strutture ospedaliere del Tigullio.

GUARDA IL SERVIZIO REALIZZATO DA TELEPACE

Potrebbero interessarti anche...