Precetto pasquale per gli anziani

Messa dame e damineCHIAVARI – Il vescovo Alberto Tanasini ha celebrato la Messa per il periodo pasquale nella residenza per anziani delle Dame e Damine di Chiavari. Il conforto che arriva dalla Pasqua abbraccia tutti, anche le persone anziane: con parole delicate e rassicuranti il vescovo Alberto Tanasini ha presentato agli ospiti della casa di riposo delle Dame e Damine alcune riflessioni tratte dai testi biblici. Il dono di salvezza di Gesù deve essere annunciato a tutti gli uomini: la predicazione degli Apostoli ha dato fastidio a chi non voleva fare conoscere Gesù, tanto che sono stati imprigionati, perché non parlassero più, ma un angelo ha portato misteriosamente gli Apostoli fuori dal carcere: ciò indica il fatto che la parola di Gesù non può essere imprigionata, è più forte di ogni ostacolo. Il vescovo, poi, si è soffermato sull’incontro di Gesù con Nicodemo, che era un anziano: nessuno può dire “io non valgo niente” -ha sottolineato Tanasini-; il Figlio di Dio è venuto per salvare, per dare una vita nuova, anche a 70-80 anni. Si rinasce dall’alto per un dono di Dio. Gesù è risorto -ha concluso il vescovo-, perché anche noi risorgiamo e la nostra vita sia nuova. L’importanza di motivare le persone anziane riguarda in primis gli operatori sanitari. I 70 ospiti della casa delle Dame e Damine di S. Vincenzo sono abituati alle visite fatte dal vescovo, in particolare a Natale e a Pasqua.

GUARDA IL SERVIZIO REALIZZATO DA TELEPACE

Potrebbero interessarti anche...