Messa di natale per gli anziani della Casa delle Damine

vescovo-damineCHIAVARI – Spesso si dice che il Natale sia la festa dei bambini che, con la loro semplicità di cuore, hanno come una marcia in più nel comprendere il mistero di questa celebrazione. E invece, ha sottolineato il Vescovo, è anche la festa degli anziani. Rivolgendosi agli ospiti della casa di riposto delle Damine di S. Vincenzo, Mons. Tanasini ha spiegato che quando Gesù viene portato al Tempio, sono proprio due persone anziane a andargli incontro, Anna e Simeone. Proprio quest’ultimo sente realizzata la propria vita, avendo incontrato il Signore. Di qui l’invito del Vescovo: La casa di riposo delle Damine ospita 72 persone affette da varie patologie. Tre i medici che si prendono cura di loro: garantita l’assistenza giornaliera e, in caso di necessità, anche quella notturna. A fine anno si ritirerà dal servizio la direttrice storica Grazia Allegrini, di fatto la fondatrice della struttura chiavarese. Ma non è l’unica novità: Maria e Giuseppe portarono Gesù al Tempio per presentarlo a Dio, come voleva la legge di Mosé. Un gesto che parla agli uomini di oggi e invita a fare della propria vita un dono al Padre.

Potrebbero interessarti anche...