Don Nicora in Alta V. Graveglia

NE – Nel giorno di San Giovanni Battista, ha fatto il suo ingresso nelle Comunità dell’Alta Val Graveglia don Paolo Nicora. Lo ha accompagnato il vescovo Alberto Tanasini che ha presieduto la celebrazione dell’Eucaristia nella chiesa di San Pietro di Zerli. Il vescovo ha spiegato i fedeli le esigenze che hanno portato all’avvicendamento tra Don Paolo e Don Stefano Libini, che a malincuore ha lasciato la valle pur dando la propria disponibilità a diventare parroco di N. S. del Ponte a Lavagna e San Lorenzo di Cogorno. Facendo riferimento alla figura di San Giovanni il Battista, Mons. Tanasini ha quindi sottolineato il ruolo di questo Santo che ha preparato un popolo ben disposto all’incontro con Cristo. Al termine della celebrazione don Paolo ha rivolto un primo messaggio di saluto ai nuovi fedeli. Un incontro al quale il sacerdote novello si è presentato “disarmato” seguendo lo stile di Gesù, ovvero con atteggiamento semplice e disponibile verso tutti. Don Paolo Nicora diventa amministratore parrocchiale delle comunità di San Pietro di Zerli, di San Lorenzo di Arzeno, Santa Maria e San Michele di Nascio, Sant’Apollinare di Reppia, San Bartolomeo di Statale. Mantiene l’incarico di aiuto pastorale nelle comunità della zona di San Salvatore di Cogorno dove ha prestato servizio come diacono.

A questo momento di festa dedicheremo un servizio più completo nei telegiornali dei prossimi giorni.

Potrebbero interessarti anche...