Veglia Missionaria a Carasco

DIOCESI – Nella chiesa di S. Marziano di Carasco si è svolta la Veglia Missionaria diocesana. In questa occasione, a una coppia di sposi con tre figli è stata consegnata la croce dell’invio: la famiglia, infatti, andrà in missione per due anni in Perù con l’Operazione Mato Grosso.

Missione non è un atteggiamento unilaterale: si dà tanto, ma si riceve anche, si impara. Reciprocità è dunque la parola che ha fatto da cardine alla riflessione di don Paolo Bacigalupo durante la Veglia diocesana a Carasco. Dopo 5 anni a Cuba, nella missione interdiocesana ligure, il sacerdote è certo che l’altro, chiunque sia, può evangelizzarci.

Il Vescovo ha ricordato l’impegno missionario della Chiesa: missione, ha detto, non è conquistare ma diffondere la gioia dell’aver incontrato Gesù.

Durante la Veglia sono stati ricordati don Claudio Arata, impegnato a Cuba, e padre Mauro Armanino, al lavoro in Niger. Infine, un momento speciale: la consegna della croce dell’invio ad una famiglia, quella di Danilo e Giulia che – con i loro figli Gioele, Elia e Pietro – andranno due anni a Lucma in Perù per avviare una scuola di falegnameria.

Potrebbero interessarti anche...